Print

ROCK'N'IASI Indoor 2016

Romania 28 ottobre 2016

PROGRAM ROCK'N'IASI INDOOR 2016:

Venerdì 28

19:00 SATELLITTES

20:00 OUTSTORM

21:00 BEAUTY AND THE RAT

22:00 DESECRATE (Italia)

23:00 COMA

 

Print

DESECRATE’s song “NEVERMORE” featuring in horror gothic slasher movie!

European matrix death metallers DESECRATE’s song “Nevermore”, from their latest album “Orpheus”, will be featuring in the movie, entitled “Stridor”. The film will come out in late January/early February 2017.

DESECRATE stated:

“We are proud to announce that our piece “Nevermore” was choosen for the ILDO BRIZI and ANDREA LIONETTI’s new movie “STRIDOR”, directed by ILDO BRIZI. DESECRATE is going to be engaged with a small part in this Horror Gothic Slasher movie and from this cooperation will be extracted the new videoclip that will come out at the beginning of 2017, when the promotional activity of the band will continue, they also will be committed in several dates abroad.”

FROM METALSHOCKFINLAND.COM

FROM DEMON-REPORTS.COM

  • Mondo Metal

    XIII - The Death

    "Decisamente un ritorno alla grande, i Desecrate non hanno perso il vecchio smalto..."
  • Aristocrazia Webzine

    XIII - The Death

    "...accogliamo quindi con piacere "XIII The Death" e la nuova vita della formazione genovese, bentornati ragazzi."
  • Italia di Metallo

    XIII - The Death

    "...un must per chi era rimasto col fiato sospeso dopo la pubblicazione di 'Moonshiny Tales'... C'è poco da dire: tanto di cappello."
  • Sector Noir
    XIII - The Death

    "... una formazione compatta  che riesce ad esprimere brutalita' ma anche momenti estremamente articolati ed originali,  portando alla ribalta le melodie."
  • Hardsound

    Moonshining Tales

    "Ogni brano dei Desecrate portava con sé una giusta dose di passaggi tecnici e armonie chitarristiche..."
  • Rock and Metal in my blood

    Moonshining Tales

    "...un lavoro che si può ben metabolizzare, ogni continuo ascolto conserva una "sorpresa",una sfumatura non intuita in precedenza..."
  • Iyezine

    Orpheus

    "...La bontà di tutte le tracce fa sì che Orpheus appaia come un lavoro di grande compattezza,
    privo nei suoi quaranta minuti si passaggi interlocutori, relegando sostanzialmente gli unici momenti rilassati ed esclusivamente strumentali alla sola traccia iniziale, Muse..."